IL TROFEO E LA COPPA




Il Trofeo Gianni Lillia è stato istituito nel 1982 dal XIV DISTRETTO ISCYRA per commemorare la figura di Gianni Lillia e l’opera di promozione da Lui svolta per la diffusione della classe STAR.
Il trofeo “Challenge Perpetuo” Gianni Lillia, viene consegnato annualmente al vincitore delle regate della classe STAR.
La Coppa Adolfo Mazzoni è istituita a partire dal 2015 per ricordare Adolfo Mazzoni, grande appassionato, velista, promotore dello sport della vela e regatante, tra l’altro, con il suo Finn ITA-343 Sakura Maru; è messa in palio dalla vedova Franca e dal figlio Fabio Mazzoni, attuale presidente di zona.
Al vincitore assoluto della classe FINN viene assegnata ogni anno la Coppa Adolfo Mazzoni.


Questi premi vengono conservati dai vincitori per l’anno in cui sono stati premiati. Vengono restituiti  in occasione della successiva manifestazione al Comitato Organizzatore della stessa per essere rimessi in palio.


_____/)_____ ALBO D’ORO TROFEO LILLIA _____/)_____

1982 CASSINARI – DAL VIT
1983 non disputato
1984 PERABONI – BILLI
1985 FRAVEZZI – DAL VIT
1986 PERABONI – VALSECCHI
1987 COSTAS – LOPEZ
1988 LOCATELLI – BRESCIANO
1989 CAYARD – PERABONI
1990 COSTAS – BEJARD
1991 VEGGETTI – DAL VIT J
1992 BERNASCONI – DAL VIT
1993 BIENZ – STEGMEIER
1994 FRAVEZZI – BUSOLO
1995 LOCATELLI – ZANOTTA
1996 FRAVEZZI – DAL VIT
1997 FRAVEZZI – DAL VIT
1998 CANALI – OGGIONI
1999 SIMONESCHI – MARENCO
2000 LOCATELLI – OGGIONI
2001 GRAEL – FERREIRA
2002 CELON – NATUCCI
2003 BENAMATI – DOMENICALI
2004 CHIEFFI – DAL COL
2005 XAVIER – RAMBAU
2006 XAVIER – RAMBAU
2007 NEGRI – VIALE
2008 LOCATELLI – OGGIONI
2009 NEGRI – STILO
2010 NEGRI – VOLTOLINI
2011 COLANINNO – ROCCA
2012 NEGRI – VOLTOLINI
2013 NEGRI – LAMBERTENGHI
2014 NEGRI – LAMBERTENGHI
2015 NEGRI – LAMBERTENGHI

_____/)_____ ALBO D’ORO COPPA MAZZONI _____/)_____

2015 Enrico VOLTOLINI

Il Cantiere


Nel lontano 1957 inizia a Musso, in riva ad un porticciolo sul lago di Como, la costruzione di scafi in legno. La vela era la passione della vita di Gianni LILLIA, il quale ricevette dai locali pescatori (provetti costruttori) le basi del lavoro del legno. Mai produsse barche di lavoro però.
Dall’inizio indirizzò l’attività costruttiva verso i monotipi da regata: dai primi Dinghy 12 piedi (classe olimpica 1928 e classe nazionale italiana) alle Star nel 1964 (classe olimpica sin dal 1932), passando dai Finn (classe olimpica 1952). Uscirono quindi dal cantiere LILLIA sempre barche in legno di cedro rosso e pine spruce pronte per la regata. Anche le vele si cucivano in loco. Queste barche rispettavano pienamente le regole costruttive delle rispettive classi, ma con quegli accorgimenti che solo il professionista della vela da competizione poteva immettere, rispettandole e migliorandole allo stesso tempo.
Oggi, in questa epoca di computer ricorrente sembra tutto possibile, mentre in quei tempi si tentava, si osservava di persona, si controllava la conformità (altrimenti gli stazzatori di classe sancivano), ed eventualmente si generalizzava tale adeguata modifica.
Più tardi cominciò l’epoca delle materie sintetiche: le vele (Kevlar, Mylar), le scotte (poliestere) e gli scafi (vetroresina). L’avvento della vetroresina segnò una tappa fondamentale nell’attività del cantiere. Le prime esperienze erano svolte contemporaneamente sui Dinghy e sulle Star. Così verranno alla luce Star dallo scafo di vetroresina e con la coperta in legno, la famosa "Veruschka". Maturando la tecnica quindi modificando gli interni delle barche, le coperte passeranno anch’esse alla vetroresina pochi anni dopo. Nei Dinghy lo scafo fu ritoccato (modifica poi ulteriormente abbandonata per accingersi alle regole del monotipo) trasformando tuttavia gli interni e rendendo la barca "autosvuotante".
Nel frattempo il cantiere cambiava sede: dallo scantinato delle origini, si trovava al pianterreno di una vecchia casa di pescatori poche decine di metri dalla precedente, sempre a Musso. All’ inizio degli anni settanta si spostò a Pianello del Lario, in due vicine sedi successive. Regredì poi di nuovo a Musso verso la metà degli anni ottanta, in una vecchia filanda ubicata a mezza costa, e il capannone costruito a Pianello era oramai dedicato al rimessaggio delle barche nuove.
Purtroppo Gianni LILLIA scomparve nel 1981 e non poté quindi assistere a tutti gli ulteriori sviluppi: un cantiere moderno con consulenza da esperti e da velisti professionisti di alto livello, Dinghy autosvuotante e Star medaglia d’oro Olimpica nel 1996.
Alla scomparsa di Gianni, il cantiere passò nelle mani del fratello Domenico che ne conferì un’impronta moderna e proiettata al futuro: nuovi materiali, macchinari più all’avanguardia, consulenti dall’indiscussa professionalità.
La direzione del cantiere è attualmente sempre nelle mani di Domenico Lillia affiancato dal figlio Stefano e, per quanto concerne gli aspetti tecnici, dai campioni olimpici brasiliani Torben Grael e Marcello Ferreira. Una collaborazione che ha dato ottimi risultati: una serie di titoli europei e mondiali, fino alla consacrazione arrivata con la medaglia olimpica ai Giochi di Atlanta nel 1996.

meteo & campo di regata




Il Trofeo Lillia è organizzato sull'alto lago di Como. Per chi ancora non lo conosce questa zona del Lario è ideale per lo svolgimento di  attività veliche, grazie infatti alle peculiari condizioni meteo e orografiche che si riscontrano sui grandi laghi prealpini si riscontra qui il classico regime di brezza.

Il campo "MIKE", area di regata per le classi Star e Fun, è storicamente localizzato  nello specchio acqueo di fronte al Cantiere Nautico compreso a nord dal promontorio dell'Olgiasca e a sud dalla penisola di Dervio.



Il campo "DELTA", area di regata per la classe Finn, è posato nel "laghetto" di Domaso delimitato a nord dal Pian di Spagna e a sud dal canale tra la punta di Domaso e di Piona.


Visualizza le zone del lago dove sono posizionate le aree di regata sulla mappa interattiva.

Come sopra detto le condizioni meteo dell’alto lago di Como sono caratterizzate da regimi di brezza, la breva, che a partire dalla tarda mattina spirando, in questa zona di lago, da sud-ovest raggiunge la sua massima intensità (fino 15-20 nodi) a metà pomeriggio e proseguendo fino a sera. Cliccando sui diagrammi del vento seguenti potete accedere alla pagina della situazione meteoreologica attuale.
luglio distribuzione % situazione attuale del vento

Qui di seguito una breve descrizione della "nostra Breva" fatta da Luca Angelini di LarioMeteo, sito dove è possibile trovare ulteriori informazioni sugli altri venti e altre svariate risorse meteo riguardanti lago.
Chi conosce il Lario conosce la Breva. L'uno non può stare senza l'altra perchè ed entrambi concorrono a caratterizzare il clima delle nostre sponde. Ma cos'è esattamente la Breva?  E' un vento diurno dovuto al salto di temperatura, e quindi di pressione, che nel semestre estivo si forma tra la val Padana e il bacino prealpino. Il target di maggior frequenza è compreso dunque tra marzo e settembre. Debole o spesso assente a Como e Lecco, la Breva cresce di intensità man mano che si procede verso nord e in particolare a monte del centro lago. L'ulteriore differenza di pressione, causata questa volta dal diverso riscaldamento tra i due capi del lago, provvede difatti a rinforzarla a partire dall'asse Dervio-Rezzonico fino a Sorico-Colico, dove si registra solitamente la velocità massima giornaliera.  
A volte la Breva può subire modifiche nell'intensità a causa di sovrapposizione con i venti sinottici, ossia quelli dovuti alla circolazione generale in atto. Quando in val Padana soffiano venti orientali o meridionali (ad esempio prima e durante il transito di una perturbazione, ma anche nel caso di irruzioni artiche passanti dalla porta della Bora), questi si incanalano direttamente nel solco del lago innestandosi rispettivamente a Como e Lecco (in questo caso il vento soffia anche li). La maggior tortuosità del ramo comasco del lago, ne smorza però lo scorrimento, mentre attraverso l'imbuto lecchese esso viaggia con maggior disinvoltura. In questi casi la Breva abbandona la sua nomina di brezza e assume quella di vento sinottico e con questo ci può portare aria mite e umida oppure fredda e asciutta.Localmente è nota come "Bergamasca". 
La Breva intesa come brezza invece, soggiace a tutte le regole generali di questo tipo di vento. In questo caso, per una previsione che ci permetta con sicurezza quasi certa di trovare il vento, occorre accertarsi di essere sotto l'influenza di un anticiclone e che pertanto il cielo si presenti sereno o al più poco nuvoloso. Poste tali condizioni, la probabilità di trovare la Breva sul centro e sull'alto lago è al 90-100%. Con eventuali nubi basse in mattinata la Breva arriverà ma con un certo ritardo. In caso di instabilità atmosferica, dovuta alla presenza di aria fredda in quota, occorre invece accertarsi in primo luogo che eventuali temporali presenti nelle valli circostanti non alterino il regime della brezza, spingendo verso il lago le correnti che fuoriescono dalle nubi temporalesche; queste correnti infatti tendono a bilanciare la spinta della Breva bloccandola e di fatto lasciandoci con calma di vento. 
In altre parole, se in regime di alta pressione siamo quasi sicuri di trovare la Breva, con tempo instabile potremmo ugualmente trovarla, ma la stessa può essere alterata e dunque presentarsi al 45-50% o andare a strappi, quindi alternarsi a calma oppure miscelarsi addirittura a vento da nord o a correnti laterali come il Bellanasco o il Menaggino in centro lago. 
Ulteriori alterazioni avvengono durante le situazioni depressionarie, quindi in condizioni di maltempo, anche se, come detto, la spinta di eventuali venti meridionali dalla val Padana, potrebbe attivare una sorta di Breva scura, o Bergamasca. Teniamo presente che in caso di precipitazioni di una certa intensità (anche a monte del lago e non necessariamente a cavallo di esso), l'aria fredda che le stesse si portano dietro dall'alto a causa della loro caduta dalle nubi, può provocare l'insorgenza di un vento catabatico (discendente) che generalmente proviene da nord, debole o moderato sull'alto lago, più sostenuto man mano che ci si porta verso sud, fino a diventare forte a Como e Lecco.  
Situazione ancora differente in caso di cielo semplicemente coperto, poichè la mancata insolazione annulla il dislivello termico e pressorio con la val Padana, dunque eccoci nella calma più completa.

Ricettività & Convenzioni


La ricettività per i partecipanti del Trofeo Lillia sarà possibile presso le numerose strutture  ricettive di varia tipologia, situate a ridosso dei circoli organizzatori e raggiungibili in pochi minuti percorrendo a piedi le poche centinaia di metri della bella passeggiata a lago consentendo di  lasciare la macchina parcheggiata presso la struttura prescelta e raggiungere la zona di regata con una piacevole passeggiata a piedi.
Nei dintorni di Domaso è possibile spaziare tra ulteriori soluzioni che vanno dagli hotel agli agriturismi.
La varietà di soluzioni a disposizione permetterà ai partecipanti e agli eventuali accompagnatori di trovare quella più consona alle necessità personali.

clicca sulla mappa per accedere direttamente all'elenco dell ricettività in zona

Tra le varie soluzioni suggeriamo
Hotel Europa, a Domaso - info@hotelcampingeuropa.com Tel +39 0344.96044
Camping-Villaggio GEFARA, a Domaso - info@campinggefara.it  Tel +39 0344.96163
Ostello di Domaso, a Domaso - info@ostellodomaso.it  Tel. +39 0344.95185
Le cinque Case, a Gera Lario - albergo@le5case.com  Tel +39 0344.84119
Hotel del Mera, a Dascio sul lago di Mezzola - info@hoteldelmera.com  Tel. e Fax +39 0344.84147
B&B Il Cigno, a Dascio sul lago di Mezzola - info@bebilcigno.it Tel. +39 349.5029674
Hotel Berlinghera, a Dascio sul lago di Mezzola - info@hotelberlinghera.com  Tel. +39 0344.84037
I rustici di Cher, a Montemezzo - Tel. +39 340.1371961
Hotel Regina, a Gravedona - info@reginahotels.it Tel. +39 0344.89446
Hotel La Villa, a Gravedona - info@hotel-la-villa.com Tel. +39 0344.89017
Agriturismo Giacomino, a Montemezzo - prenotazioni@agriturismogiacomino.it Cell. +39 333.1313313

In alternativa è anche possibile previa prenotazione pernottare presso i circoli organizzatori dove sono presenti soluzioni con letto a castello in bungalow (presso lo Yacht Club Domaso) e in tende da campo (presso lo Yacht Club Como). Di seguito sono riportati prezzi per persona/notte e contatti per effettuare la prenotazione:

presso Yacht Club Domaso:
- pernottamento bungalow in letto a castello =>15 euro
- colazione (cafffè/cappuccino e brioches) => 2 euro
- colazione (bevande a scelta, buffet dolce) => 5 euro
prenotazioni presso Circolo Vela Domaso, sig. Carlo Persichetti +39 339.3632388
presso Yacht Club Como:
- pernottamento tenda in letto a castello con sacco a pelo =>10 euro
- colazione (bevande a scelta, buffet dolce) => 5 euro
prenotazioni presso scuolavelaYCC sig. Stefano Corno

Ulteriori soluzioni sono reperibili su siti tematici di Domaso e del lago di Como
Ufficio turistico del comune di Domaso
Promodomaso
Domaso.it
LagodiComo.com



Logistica




La zona dove saranno ospitate le imbarcazioni delle classi Star e Finn è la costa nord del promontorio di Domaso, località Molo di Vercana, dove sono localizzate i circoli organizzatori Yacht Club Domaso asd e Yacht Club Como e dove saranno collocate segreteria di regata, giuria e area parcheggio derive. Adiacente ai circoli è presente un ampio parcheggio che sarà adibito alla sosta delle auto e dei carrelli stradali delle derive.
Per la classe Star due alaggi e gli ormeggi da venerdi 22 a domenica 24 luglio 2016 sono compresi nella la quota di iscrizione. Necessità diverse dovranno essere comunicate alla segreteria di regata che comunicherà la quota necessaria a coprire parte della tariffa dovuta al marina di competenza.
Prima dell'arrivo a Domaso, si consiglia di contattare l'organizzazione per ricevere la conferma delle informazioni qui riportate e agevolare le operazioni di arrivo.
Grazie alla collaborazione con AVAL-CDV le imbarcazioni della classe FUN saranno ospitate presso il porto "Falck" di Dongo insieme alle imbarcazioni classe H22 e ORC, l'accesso sarà garantito via acqua e sarà istituito un "servizio navetta" con gommone per scendere a terra.

clicca qui per la mappa interattiva della logistica

Dettaglio del marina (dal sito www.portolanolagodicomo.it)
Marina di Domaso (Carnazzola)
il porto turistico della soc. Carnazzola è situato in località Vercana ed è posto all'estremità nord della piana che ospita il comune di Domaso. La struttura è caratterizzata dalla presenza di un importante frangiflutti posto a protezione dei quattro pontili galleggianti destinati all'attracco. Gli ormeggi, equipaggiati con finger, possono ospitare circa 200 imbarcazioni di varia dimensione. Il porto offre tutti i servizi necessari affinché lo stesso possa essere definito un marina di tipo turistico; acqua potabile, energia elettrica, impianto antincendio, videosorveglianza, gru, servizi igienici, bar e ristorante. Si segnala la possibilità di fare rifornimento carburante e di svuotare i serbatoi delle acque nere, servizio poco diffuso sull'intero bacino. Data la sua conformazione, questo porto, rappresenta un sicuro e facile approdo per imbarcazioni di qualunque stazza e tipologia, siano esse a vela che a motore.. Gli ottanta posti auto disponibili sono inferiori al numero degli ormeggi previsti.


Dettaglio del "porto Falck"

Bando di regata 2016


scarica il bando in italiano [pdf]

• ORGANIZZAZIONE


Yacht Club Domaso  Via Case Sparse, 252 - 22013 Domaso (CO)
TEL: 3283512999 FAX: 02700595765 – www.yachtclubdomaso.org    ycd@email.it
Yacht Club Como  Viale Puecher, 8 - 22100 Como (CO)
TEL: 3356630008 FAX: 031576500 – www.yachtclubcomo.it    segreteria@yachtclubcomo.it
Cantiere Nautico Lillia Via S. Martino - 22010 Pianello del Lario (CO)
TEL: 034482215 – www.lillia.it   info@lillia.it

AMMISSIONE E VALIDITA'
Saranno ammesse tutte le imbarcazioni della classi FINN, STAR, FUN in possesso di regolare certificato di Stazza, di polizza assicurativa RC conforme alla normativa FIV Tutti i concorrenti dovranno essere in regola con il tesseramento presso la loro autorità nazionale (FIV per l’Italia).
I timonieri (e per la classe STAR anche i prodieri) dovranno essere inoltre in regola con il tesseramento di classe per il 2016.

PROGRAMMA
venerdi 22 luglio dalle ore 13.00 regate classe STAR (campo “MIKE”)
sabato 23 luglio dalle ore 13.00 regate classe FINN (campo “DELTA”)
regate classi STAR e FUN (campo “MIKE”)
dalle ore 19.30 Lillia Party presso il Cantiere Nautico Lillia (Pianello)
domenica 24 luglio regate (campi “MIKE” e “DELTA”)
a seguire premiazione e rinfresco (Domaso)
Il campo "MIKE" (Musso) sarà posato nella zona del Lario antistante al Cantiere Nautico Lillia, il campo "DELTA" (Domaso) sarà posato nello specchio acqueo compreso tra Domaso Gera Lario e Colico.
La partenza della prima regata è prevista alle ore 13,00 (venerdì per la classe Star, sabato per le altre classi), le regate successive si disputeranno come da Istruzioni di Regata. Nessun segnale di avviso sarà dato dopo le ore 17.00 dell’ultimo giorno di regata. Il Comitato di Regata si riserva di decidere il numero delle regate giornaliere.
Il numero di prove corse sarà: Classe Star e Fun 5 prove, Classe Finn 6 prove.

ISCRIZIONI E PRE-ISCRIZIONI
Il perfezionamento delle iscrizioni dovrà essere completato entro le ore 11 di venerdì 22 luglio (classe Star) o sabato 23 (Finn e FUN), consegnando alla segreteria del CO, oltre alla richiesta di iscrizione debitamente compilata, copia delle tessere FIV, delle tessere dell’associazione di classe, del certificato di assicurazione RC, del certificato di stazza e della ricevuta di pagamento. La quota di iscrizione è fissata a:
Classe Star € 120,00 - Classe FUN € 90,00 – Classe FINN € 50,00
Le preiscrizioni devono essere inviate utilizzando l’apposito form on-line presente sul sito o via mail o fax utilizzando il modulo allegato al bando, accompagnate dalla ricevuta di versamento. Il pagamento potrà essere effettuato tramite bonifico a favore di: Yacht Club Como
   IBAN    IT 20 X 02008 10900 000100511746     causale LILLIA2016 – CLASSE- N°VELICO

REGOLAMENTO
Le regate saranno disputate applicando il Regolamento di Regata ISAF 2013-2016, dalla Normativa federale per l'attività agonistica (da considerarsi Regola), dalle regole di classe, dal presente Bando e dalle Istruzioni di Regata.

PUNTEGGIO
La classifica verrà stilata applicando il sistema di Punteggio Minimo previsto dall'Appendice A del Reg. di Regata. con 1° scarto dopo la quarta prova valida.

ISTRUZIONI DI REGATA
Le IdR saranno disponibili dalle ore 10.00 di venerdì 22 luglio, e consegnate all'atto del perfezionamento delle iscrizioni. Successive eventuali modifiche saranno affisse all'albo ufficiale della manifestazione.

PREMI E REGOLAMENTO DEL TROFEO GIANNI LILLIA E DELLA COPPA ADOLFO MAZZONI
Domenica pomeriggio, a conclusione della regata, avrà luogo la premiazione con rinfresco.
Verranno premiati i primi tre classificati per ogni classe, il primo Junior ed il primo Master dei Finn.
Eventuali premi speciali per le categorie Finn: Grand Master, Grand Grand Master e Legend.
Il trofeo, “Challenge Perpetuo” Gianni Lillia, sarà consegnato al vincitore delle regate della classe STAR; al vincitore assoluto della classe FINN sarà assegnata la Coppa Adolfo Mazzoni. Questi premi saranno conservati dai vincitori per l’anno in corso e saranno restituiti almeno un mese prima della successiva manifestazione al Comitato Organizzatore della stessa.
Il Trofeo Gianni Lillia e’ stato istituito nel 1982 dal XIV DISTRETTO ISCYRA per commemorare la figura di Gianni Lillia e l’opera di promozione da Lui svolta per la diffusione della classe STAR.
La Coppa Adolfo Mazzoni è istituita a partire da quest'anno per ricordare Adolfo Mazzoni, grande appassionato, velista, promotore dello sport della vela e regatante, tra l’altro, con il suo Finn ITA-343 Sakura Maru; è messa in palio dalla vedova Franca e dal figlio Fabio Mazzoni, attuale presidente di zona.

PUBBLICITA’
È ammessa la pubblicità come da Regulation 20 ISAF. Il Comitato organizzatore potrà richiedere alle imbarcazioni di esporre materiale pubblicitario in accordo con la Regulation 20.4 ISAF. Il materiale pubblicitario sarà fornito dal Comitato Organizzatore.

RESPONSABILITA'
Come da regola fondamentale 4 i partecipanti alla regata di cui al presente Bando prendono parte alla stessa sotto la loro piena ed esclusiva responsabilità, i Concorrenti sono gli unici responsabili per la decisione di prendere parte o di continuare la regata. Gli Organizzatori declinano ogni e qualsiasi responsabilità per danni che possono subire persone e/o cose, sia in terra che in acqua, in conseguenza della loro partecipazione alla regata di cui al presente Bando di Regata. E’ competenza dei Concorrenti decidere in base alle loro capacità, alla forza del vento, allo stato del mare, alle previsioni meteorologiche ed a tutto quanto altro deve essere previsto da un buon marinaio, se uscire in mare e partecipare alla regata, di continuarla ovvero di rinunciare.

 FOTO E MEDIA
I Concorrenti concedono pieno diritto e permesso all’Ente Organizzatore di pubblicare e/o trasmettere tramite qualsiasi mezzo mediatico, ogni fotografia o ripresa filmata di persone o barche durante l’evento, inclusi ma non limitati a, spot pubblicitari televisivi e tutto quanto possa essere usato per i propri scopi editoriali o pubblicitari o per informazioni stampate.

LILLIA PARTY E INFORMAZIONI E MANIFESTAZIONI COLLATERALI
Ogni equipaggio è invitato al Lillia Party che si terrà sabato 23 dalle ore 19.30 presso il cantiere nautico Lillia a Pianello del Lario. Musica e cena a base di specialità locali e l’occasione di visitare il cantiere lariano!

organizzazione

Cantiere Nautico Lillia
Via S. Martino - 22010 Pianello del Lario (CO) ITA
TEL/FAX:  034482215 - Web   Mail
Yacht Club Domaso asd
Via Case Sparse, 252 - 22013 Domaso (CO) ITA
TEL:  3283512999 FAX: 02700595765 - Web  Mail
Yacht Club Como
Viale Puecher, 8 - 22100 Como (CO) ITA 
TEL: 3356630008 FAX: 031576500 - Web  Mail

localizzazione